Best practices for installing and configuring Microsoft SQL Server for Microsoft Dynamics NAV


The documentation on Installation Considerations for Microsoft SQL Server and Microsoft Dynamics NAV has been updated with information on recommended settings for SQL Server 2012, 2014, and 2016.

The documentation contains recommendations on topics such as

  • Storage and recommended disk block size
  • Virus scanning
  • Memory
  • TempDB database configuration
  • Auto-growth of database and/or transaction log files
  • Max degree of parallelism (MAXDOP)
  • Trace flags 1117 and 1118 (full extents only and equal growth of all files in a filegroup)
  • Service accounts and instant file initialization (Perform Volume Maintenance Tasks)
  • Statistics (auto-create, auto-update and maintenance jobs)
  • Page Verify
  • Backup and restore

Source: Best practices for installing and configuring Microsoft SQL Server for Microsoft Dynamics NAV

Read more at:
https://msdn.microsoft.com/en-us/dynamics-nav/installation-considerations-for-microsoft-sql-server

Advertisements

“How to” display picture from file in Item Picture Page


Below a short procedure to visualize a linked picture from a picture file (example file with “.GIF” extension) into the “Item Picture Page”.

The System load the image file in a BLOB field and after displays it on the picture page; at the close of the page the image is deleted from the item table in order to lighten the System; same procedure can be used in reports and can also be used in old versions of NAV… in this case NAV 2013.

imag1imgage2

image3.png

NAV C/AL Code

On Image Button of Item Card
// CHECK DATA IN RECORDLINK TABLE
RecordLink.RESET;
RecordLink.SETCURRENTKEY(Company,”Refer to”);
RecordLink.SETRANGE(Company,COMPANYNAME);
RecordLink.SETRANGE(“Refer to”,”No.”);
IF NOT RecordLink.FINDSET THEN EXIT;
FileToUpload := RecordLink.URL4;   //Custom field with link for image
IF FileToUpload = ” THEN EXIT;
//IMPORT IMAGE FROM FILE USING FILE MANAGEMENT
FileManagement.BLOBImportFromServerFile(recTempBlob,FileManagement.UploadFileSilent(FileToUpload));
ItemPicture.RESET;
ItemPicture.SETRANGE(“No.”,”No.”);
IF ItemPicture.FINDSET THEN BEGIN
ItemPicture.Picture := recTempBlob.Blob;
ItemPicture.MODIFY;
ItemPicture.RESET;
ItemPicture.SETRANGE(“No.”,”No.”);

// OPEN PAGE 346 Item Picture > Visualize Item Image
PagePicture.SETTABLEVIEW(ItemPicture);
PagePicture.RUN;
END;

//Image Cleaning
Page 346 Item Picture
OnClosePage()
itemPicture.RESET;
itemPicture.SETRANGE(“No.”,”No.”);
IF itemPicture.FINDSET THEN BEGIN
IF itemPicture.Picture.HASVALUE THEN BEGIN
itemPicture.CALCFIELDS(Picture);
CLEAR(itemPicture.Picture);
itemPicture.MODIFY;
END;
END;

GESTIONE ASSEMBLAGGI IN NAV (SIMPLE “HOW-TO”)


GESTIONE ASSEMBLAGGI IN NAV (SIMPLE “HOW-TO”)

ASSEMBLY Vs MANUFACTURING

“assembly, light manufacturing, and kitting”

Nice post from NAV Team blog about these different features

https://blogs.msdn.microsoft.com/nav/2012/11/20/assembly-management-versus-manufacturing-in-microsoft-dynamics-nav-2013/

FAST & SIMPLE” HOW-TO” IN ITALIAN LANGUAGE

GESTIONE ASSEMBLAGGI IN NAV

In NAV è possibile utilizzare gli ordini di assemblaggio nelle variazioni dei seguenti tipi di business.

Tipo Descrizione
Produzione leggera Spostare o differire le operazioni leggere da reparti a warehouse o centri di distribuzione (Light Manufacturing)
KittingAssembly Prelevare e imballare articoli vendibili come kit oppure creare un assemblaggio di parti per comporre

ESEMPIO\SCENARIO DI UTILIZZO

ES: utile per i KIT (es: vendita del cesto di frutta, vendita del pigiama, Tavolo montato dal cliente)

ASSUNZIONI\LIMITAZIONI rispetto a gestione con Ordini di Produzione (es: Fase di ASSEMBLAGGIO)

Ø Necessita di distinta base di assemblaggio

Ø Non gestisce ordini di produzione

Ø Non gestisce cicli di lavorazione

Ø Non gestisce codici legami

Ø Non gestisce conto lavorazione

Ø Non gestisce trasferimenti

Ø Minor controllo sui costiscostamenti

ORDINE DI ASSEMBLAGGIO – SPECIFICA FUNZIONALE

“Specifica quali e quanti articoli assemblare e quali componenti (articoli o risorse) rientrano nell’articolo di assemblaggio.”

Come gli ordini di produzione, gli ordini di assemblaggio sono ordini interni non destinati a fornitori o clienti e vengono utilizzati per gestire la creazione di articoli vendibili impostati come articoli di assemblaggio. Gli ordini di assemblaggio differiscono da altri tipi di ordine perché prevedono sia l’output, o rettifica positiva, che il consumo, o rettifica negativa, in fase di registrazione. A questo proposito, la testata ordine di assemblaggio si comporta analogamente a una riga ordine di vendita e le righe ordine di assemblaggio si comportano in modo analogo alle righe registrazioni consumi.

SETUP ASSEMBLAGGIO

Ø Codificare numeratori offerteordiniordinI registrati di assemblaggio

Ø Dimensioni

Ø Magazzino Default per ordini di assemblaggio

 

ARTICOLO DI ASSEMBLAGGIO

Ø Configurare l’articolo come di assemblaggio (Sistema rifornimento e Politica di Produzione)

 

DIBA ASSEMBLAGGIO

Ø Configurare la DIBA di Assemblaggio

Ø È possibile inserire Articoli, Risorse, Note

Ø È possibile calcolare un COSTO STANDARD di Assemblaggio

 

ESPLOSIONE DB

Ø È possibile esplodere i livelli inferiori per articoli componenti con DIBA

 

CALCOLO COSTO STANDARD ASSEMBLAGGIO

Ø È possibile utilizzare il calcolo del costo standard di assemblaggio

COSTO STANDARD CALCOLATO SU ARTICOLO

DETTAGLIO COSTI ASSEMBLAGGIO (esplosione)

REPORT DETTAGLIO DISTTIBUZIONE DEI COSTI

 

ORDINE DI VENDITA – ASSEMBLAGGIO AD “ORDER”

Ø In riga ordine inserire un “Articolo di Assemblaggio” es: ART_ASS (in questo caso di tipo ASSEMBLAGGIO SU ORDINE)

Ø Dopo aver inserito la qtà (nel caso “Assemblaggio su Ordine”) > viene lanciato il calcolo della qtà assemblabile

Ø Sistema chiede nel caso di NON disponibilità dei componenti se dichiarare comunque l’assemblaggio

RIGHE ORDINE

Ø Inserire la QTA’ Assemblaggio su ordine

 

Ø Cliccando sul campo “qtà per assemblaggio su ordine” è possibile vedere i componenti della DIBA

 

STAMPA CONFERMA ORDINE

Ø È possibile stampare anche le righe relative all’assemblaggio

STAMPA ISTRUZIONI DI PRELIEVO

Ø Sono inseriti anche i componenti di assemblaggio

 

ORDINE DI ASSEMBLAGGIO

Ø L’ordine è stato generato in automatico dall’ordine di vendita

PAGINA ORDINE DI ASSEMBLAGGIO

STAMPA ORDINE DI ASSEMBLAGGIO

 

ANALISI DISPONIBILITA’ ARTICOLO PER LIVELLO DB

Ø Utile per capire la fattibilità degli assemblaggi

 

REGISTRAZIONE ORDINI DI ASSEMBLAGGIO

Ø Rilascio

Ø Registra

Ø Registra Batch (più ordini assieme)

NB: è possibile registrare assemblaggi sono se NON LEGATI ad ordine (cioè assemblaggi per magazzino)

 

SE PROVO CON ASSEMBLAGGIO SU ORDINE:

L’ASSEMBLAGGIO VIENE REGISTRATO ALL’EVASIONE DELL’ORDINE

Ø Al momento dell’evasione dell’ordine (spedizione)

Ø Durante la registrazione da ordine,

Ø Da spedizione warehouse

Ø Da spedizione raggruppata

Ø L’ordine di assemblaggio è stato registrato (in questo caso con Spedizione Parziale 2/10 > residuo 8)

MOVIMENTI CONTABILI ARTICOLI

A fronte di un assemblaggio da Odine I movimenti contabili articoli generati sono di 3 tipi

Ø Output Assemblaggio > Carico prodotto finito

Ø Consumo per Assemblaggio > Consumo componenti per produzione del finito

Ø Vendita > Spedizione da ordine – scarico prodotto finito

ORDINI DI ASSEMBLASGGIO REGISTRATI

Ø È possibile vederestampare gli ordini di assemblaggio registrati

STATISTICHE ORDINE DI ASSEMBLAGGIO REGISTRATO

 

ASSEMBLAGGIO A “STOCK”

Ø Nel caso di assemblaggio a stock (per magazzino), l’ordine viene creato slegato dall’ordine di vendita

Ø Viene dichiarata sia la Qta del documenti che la Qtà da Assemblare

ANNULLAMENTO ASSEMBLAGGIO (solo per Assemblaggi a Stock)

Ø Per gli assemblaggi a Stock è possibile utilizzare la funzione “Annulla Assemblaggio

Ø

MOVIMENTI CONTABILI ARTICOLI DI STORNO

Ø 1) Vengono generati movimenti contrari per stornare assemblaggio e consumo

Ø 2) L’ordine di assemblaggio torna in ordini di assemblaggio non registrato

PROSPETTO DI PIANIFICAZIONE (MPS PER ARTICOLI DI ASSEMBLAGGIO)

Ø Prospetto di pianificazione

Ø Sistema estrae solo lo stock in quanto l’assemblaggio da ordine è già stato creato

Es calcolo con articoli ART_ASS|ART_ASS_STOCK (da ordine e da Stock)

 

RISULTATO DELLA PIANIFICAZIONE

 

TRACCIABILITA’ ORDINE

Ø Navigando nella tracciabilità sistema fa comuque vedere l’ordine (ordini) generanti il fabbisogno, nessun legame con gli ordino però è stato generato.

 

CREAZIONE ORDINI DI ASSEMBLAGGIO DA PROSPETTO PIANIFICAZIONE

Ø Funzione “Esegui Messaggi di Azione”

 

Ø L’ordine è stato creato dalla pianificazione e se vede in “Lista Assemblaggi

GESTIONE IMPEGNI PER ASSEMBLAGGIO

Ø È Possibile impegnare sia il prodotto finito che i componenti utilizzando le procedure standard di NAV

Ø L’impegno può essere fatto manualmente dalle maschere di assegnazione impegno

Ø Nel caso di Assemblaggio su Ordine l’impegno è automatico (riserva per Ordine)

ESEMPI DI IMPEGNO

Ø Impegno su Prodotto finito

IMPEGNO AUTOMATICO (O DA RIGA CORRENTE)

SCELTA DA DISPONIBILE DA IMPEGNARE

 

Ø Impegno su componenti

Da funzione “Riga” > Impegno

Il concetto è lo stesso visto per i prodotti finiti

My video here:

 On SlideShare